Cos’è L’Omofobia e Cosa Vuol Dire Omofobo

omofobia-cos'è

Cos’è l’omofobia e come si può combattere questa tendenza? Si tratta della paura, avversione che spesso sfocia in odio, da parte di eterosessuali, nei confronti delle persone omosessuali

Ma risolvere il problema? In realtà tutto nasce dalla cultura e dall’educazione che viene improntata all’interno della famiglia. I pregiudizi e le paure di questo tipo nascono da una ignoranza di fondo. 

Possiamo invertire questa tendenza solo con una nuova educazione e una nuova cultura

Come riconoscere di avere in realtà una vera e propria fobia per persone omosessuali?

Chiediti se solo alcune domande: 

  • Credo che la famiglia sia esclusivamente quella composta da mamma e papà?
  • Penso che ci sia qualcosa di anormale nel comportamento degli omosessuali? 

Se la risposta è sì evidentemente c’è un problema di fobia. In questi casi è importante agire subito; fin dall’infanzia il bambino deve essere educato affinché possa non avere pregiudizi sia nei confronti degli omosessuali che nei confronti di persone con un diverso colore della pelle. 

Omofobia e Razzismo

Molto spesso che le persone omofobe sono anche razziste. La paura di chi considerano diverso da loro è nota come xenofobia, la paura dello straniero. 

Tutte queste fobie possono risolversi solo con l’educazione e l’informazione. A questo proposito giocano un ruolo fondamentale due enti: le scuole e le associazioni. 

I bambini a scuola conoscono i valori fondamentali e a non giudicare gli altri. Le associazioni no profit invece hanno un ruolo fondamentale soprattutto nella fase successiva, per persone adulte. 

Certo è che questi due enti da soli non possono risolvere il problema. Se un bambino riceve una certa educazione a scuola, ma ne riceve un’altra totalmente diverse a casa, in famiglia, tenderà a mettere al primo posto quest’ultima, e a tralasciare invece gli insegnamenti dei professori e dei maestri. 

Vedi Anche:  Cura contro il Cancro e Farmaco DCA
Chiudi il menu